1 min letti
03 Feb
03Feb

LA SCUOLINA DELLE VALLI E IL TEATRO NELLA BUCA


Come entrando in un dipinto di Segantini, per questa vallata celebrata da Hemingway - forse non prima di una bottiglia e qualche prelibatezza della saporosa provincia – la mia anima si prepara all'incontro.
Le tracce di una vita contadina dai toni idilliaci e bucolici si fondono al desiderio di cambiamento vibrando sui colori della risata di un bambino.
Come un minuscolo sasso in uno stagno sa creare cerchi e piccole onde, così la strada che conduce alla crescita è adornata da dolci pieghe e inaspettati smottamenti. Compito di una guida è trovare la strada, il viaggio più lieve per condurre a una fertile terra tutto l'equipaggio. Non è mai lo stesso il viaggio e , per questo, mi preparo accuratamente ad ogni appuntamento. L'imprevedibile come occasione, la pazienza come compagna
Arrivo in quel luogo dove si ha cura del seme Lo stavo aspettando da quando ci han detto che, pallidi, potevamo vivere solo in serra. La vitamina del sole mi scalda la faccia e, qui, con la più gioiosa squadra, inizio a giocare.

Laboratorio significa ricerca, esperimento, studio. Con i bambini la mia ricerca è soprattutto la loro e, la mia nave, il teatro. 

Il contesto che mi accoglie qui ha il sapore di un cammino, segue i cicli del tempo , non corre. Lascia che il seme diventi pianta solo con la cura , senza interferire.
L'educatore crea occasioni perché l'altro possa vederle e, in esse, vedere altro.

Nell'altro l'educatore, a sua volta, rigenera e scopre il senso del suo viaggio.
Valeva la pena attendere. Vale sempre la pena continuare a seminare nel ciclo che ci lega alla terra e a chi la terra porterà dopo di noi.
Nello sguardo dei bambini brilla l'assenza della paura del domani Le paure quotidiane legate al presente cercano appoggio nella presenza dei grandi. Teniamoci forte per affrontare le une e le altre. E, intanto, continuiamo a giocare.


Alla terra che mi porta non serve il mio sguardo. All'orizzonte va. Con le stesse radici, la speranza che lo muove e, immenso, il desiderio d'incontrare il tuo.

Liliana 

(dal Libro- Di bambine, di Stelle e di altri Pensieri-).



31Jan
10Feb
Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.