1 min letti
17 Feb
17Feb

Sii Gentile


" Ogni persona che incontri sta combattendo una battaglia di cui non sai niente. Sii gentile, sempre".


Un insegnamento destinato alla storia, una frase-monito pronunciata dal regista veneto Carlo Mazzacurati che risuona quantomai necessaria in questi anni di angosce e paure soggetti al rischio di riversar sull'altro un permanente e quotidiano senso d'ingiustizia. Eppure lei, la gentilezza, ha in potenza la capacità di rivelarsi una strada verso quella felicità cui tendiamo, alimentando, dolcemente, un "qui e ora" di sentimenti positivi spesso annebbiati da gelosie e falsi miti.
Ogni persona che incontriamo, qualunque sia la sua età, porta un bagaglio dal contenuto misterioso e, come noi, sta compiendo un viaggio.

 Possiamo scegliere di vivere l'altro come l'inaspettato compagno al tavolo del ristoro e, con lui, scambiare attimi di sorrisi nella delicatezza della condivisione discreta di uno sfiorarsi di vite.
Certo la profondità degli incontri aumenta la fatica, il continuo lavorare di domande sull'ego, il rifuggire persino a studi ossessivi sul proprio pensiero...ma questa è un'altra storia. Questa è la storie degli educatori, delle guide, dei maestri o, perlomeno di quelli che tentano di esserlo.
Si può lavorare alla pratica della gentilezza anche senza troppa meticolosità.


Mi dà gioia pensare che una frase così pregna d'amore sia stata pronunciata da un uomo che di mestiere faceva il regista. Non tutti comprenderanno questo mio sentire, ma chi ha vissuto certe esperienze artistiche sa che non sempre la gentilezza è il baluardo delle guide e, alla lunga, può non esserlo degli artisti dalla piccola o grande fama.


La verità è che, qualunque sia il tuo mestiere, la tua missione, il tuo cammino, tu sarai la persona che scegli di essere. E l'impatto di quello che sei avrà un peso su coloro che incontri.
Carlo Mazzacurati con poche e semplici parole che arrivano come uno schiaffo a una società in preda alla tristezza, all'instabilità e alla paura, ci invita ad una tregua gentile nello specchio di quell' altro che altro non è, nella trama sensibile d'interrelazioni che esiste tra tutti gli esseri umani.

Liliana

31Jan
Commenti
* L'indirizzo e-mail non verrà pubblicato sul sito Web.